Dermabase.it
Melanome 2018
Melanome
OncoDermatologia

Efficacia e sicurezza di Ixekizumab per il trattamento della psoriasi a placche da moderata a grave: studio UNCOVER-3


Ixekizumab ( Taltz ), un anticorpo monoclonale ad alta affinità mirato selettivamente all'interleuchina 17A, è efficace nel trattamento della psoriasi a placche da moderata a grave in 60 settimane.

È stata valutata l'efficacia e la sicurezza di Ixekizumab in 108 settimane di trattamento nello studio UNCOVER-3.
I pazienti ( n=1.346 ) sono stati randomizzati a 80 mg di Ixekizumab ogni 2 o 4 settimane, 50 mg di Etanercept ( Enbrel ) due volte a settimana oppure a placebo.

Alla settimana 12, i pazienti sono passati a Ixekizumab ogni 4 settimane durante un periodo di estensione a lungo termine.

Per i pazienti ( n=385 ) che hanno ricevuto la dose raccomandata ( Ixekizumab ogni 2 settimane nelle settimane 0-12 e ogni 4 settimane durante estensione a lungo termine ), i tassi di risposta a 108 settimane come osservata, imputazione multipla e imputazione multipla modificata sono stati, rispettivamente, pari a 93.4%, 88.3% e 83.6%, per i pazienti che hanno ottenuto un miglioramento del 75% o superiore rispetto al basale nell'indice PASI ( Psoriasis Area and Severity Index ), e i tassi di risposta a 108 settimane come osservata, imputazione multipla e imputazione multipla modificata, sono stati, rispettivamente, pari a 82.6%, 78.3% e 74.1%, per i pazienti con un punteggio statico alla scala PGA ( Physician's Global Assessment ) pari a 0 o 1.

Durante l'estensione nel lungo periodo, 1.077 pazienti ( 84.5% ) hanno riportato uno o più eventi avversi emergenti dal trattamento e l'85% sono stati di gravità lieve o moderata.

L'interruzione a causa di eventi avversi si è verificata nel 6.4% dei pazienti.

In conclusione, Ixekizumab è ben tollerato e ha dimostrato un'efficacia persistente fino a 108 settimane. ( Xagena2017 )

Blauvelt A et al, J Am Acad Dermatol 2017; 77: 855-862

Dermo2017 Farma2017


Indietro