Dermabase.it
OncoDermatologia
Melanome
Melanome 2018

Gli inibitori del TNF-alfa possono causare insufficienza cardiaca


Gli inibitori del TNF ( Tumor Necrosis Factor ) alfa rappresentano una nuova classe di farmaci per il trattamento della psoriasi.

L’FDA ( Food and Drug Administration ) ha emesso un warning riguardo all’impiego di Etanercept ( Enbrel ) nei pazienti con insufficienza cardiaca.

Due ampi studi clinici che hanno valutato l’impiego di Etanercept nel trattamento dell’insufficienza cardiaca sono stati terminati precocemente per mancanza di efficacia.

I risultati del primo studio clinico hanno mostrato una maggiore mortalità tra i pazienti trattati con Etanercept rispetto al placebo.
Queste conclusioni non sono state confermate dal secondo studio clinico.

Ci sono state segnalazioni nella fase post-marketing di peggioramento dell’insufficienza cardiaca congestizia dopo assunzione di Etanercept, con o senza identificabili fattori precipitanti.

Ci sono state anche rare segnalazioni di insufficienza cardiaca di nuova insorgenza anche in pazienti senza una preesistente malattia cardiovascolare.

Uno studio su Infliximab ( Remicade ) ha mostrato un significativo aumento della mortalità e dell’ospedalizzazione per insufficienza cardiaca.

Lo studio ATTACH ( Anti-TNF Therapy Agonist Congestive Heart Failure ) ha valutato il ruolo degli inibitori del TNF-alfa nell’evoluzione e progressione dell’insufficienza cardiaca.
Allo studio hanno preso parte 150 pazienti in classe ( NYHA III-IV ) e frazione d’eiezione ventricolare sinistra ( FEVS ) uguale al 35% o inferiore.

I pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere placebo, Infliximab 5mg/kg, oppure Infliximab 10mg/kg.

Il periodo di follow-up è stato di 28 settimane.

I pazienti trattati con Infliximab 10mg/kg hanno presentato una più alta incidenza di mortalità generale o di ospedalizzazione per insufficienza cardiaca. ( Xagena2005 )

Behnam SM et al, Skinmed 2005; 4: 363-368


Dermo2005 Farma2005


Indietro