Dermabase.it
OncoDermatologia
Melanome 2018
Melanome

Impatto di Ixekizumab sulla psoriasi facciale e relative misure di qualità di vita nei pazienti con psoriasi moderata-grave


La psoriasi facciale è stata riportata nel 17-68% dei pazienti con psoriasi e ha mostrato di avere un impatto negativo sulla qualità di vita personale e sulal qualità di vita correlata alla salute ( HRQoL ) dei pazienti.

È stata esplorata l'associazione della psoriasi facciale con la qualità di vita correlata alla salute dei pazienti, ed è stata valutata la relazione tra Ixekizumab ( Taltz ) e il miglioramento della psoriasi facciale e i cambiamenti in HRQoL.

Sono stati riportati i risultati combinati di due studi clinici di fase III multicentrici, randomizzati, in doppio cieco, controllati con placebo e con confronto attivo nei pazienti con psoriasi da moderata a grave.

I pazienti hanno ricevuto placebo, Etanercept ( Enbrel, 50 mg due volte a settimana ) o Ixekizumab ( 80 mg ogni 4 settimane o ogni 2 settimane ) per un massimo di 12 settimane dopo una dose iniziale di 160 mg.

I parametri HRQoL sono stati analizzati in base allo stato della psoriasi facciale al basale.
Il miglioramento è stato valutato come percentuale di pazienti senza psoriasi facciale.

Il database combinato comprendeva 1.133 pazienti con psoriasi facciale e 1.437 senza.

I pazienti trattati con Ixekizumab la cui psoriasi facciale è guarita hanno presentato un miglioramento delle risposte alla scala DLQI ( Dermatology Life Quality Index ) 0.1 ( P minore di 0.01 ) rispetto ai pazienti con psoriasi facciale alla settimana 12.

Alla settimana 12, la clearance della psoriasi facciale rispetto alla presenza della psoriasi facciale è risultata indipendentemente associata a un miglioramento significativamente maggiore nel punteggio alla scala PSAB ( Psoriasis Skin Appearance Bothersomeness ) nel gruppo di trattamento Ixekizumab ogni 2 settimane ( P minore di 0.01 ).

Alla settimana 12, la clearance facciale e il miglioramento complessivo alla scala PASI ( Psoriasis Area Severity Index ) sono stati osservati in un numero significativo di pazienti trattati con Ixekizumab rispetto a Etanercept e al placebo.
La clearance della psoriasi facciale alla settimana 12 in pazienti trattati con Ixekizumab o Etanercept è risultata positivamente associata al raggiungimento di PASI75 e PASI90.

In conclusione, la psoriasi facciale ha avuto un maggiore impatto negativo su HRQoL rispetto all'assenza della psoriasi facciale.
La clearance della psoriasi facciale è stata associata a una migliore qualità di vita associata alla salute.
Significativamente più pazienti trattati con Ixekizumab hanno presentato una rapida clearance facciale rispetto a Etanercept e placebo, il che ha portato a esiti clinici migliori. ( Xagena2018 )

Paul C et al, J Eur Acad Dermatol Venereol 2018; 32: 68-72

Dermo2018 Farma2018


Indietro