Dermabase.it
OncoDermatologia
Melanome 2018
Melanome

Secukinumab nella psoriasi a placche da moderata a grave: uso precedente e concomitante di trattamenti per la psoriasi dallo studio PROSPECT


Secukinumab ( Cosentyx ), un anticorpo monoclonale anti-interleuchina-17A ( anti-IL17A ) completamente umano, ha dimostrato efficacia e sicurezza nei pazienti con psoriasi da moderata a grave.
Tuttavia, come da protocolli di studio, sono stati richiesti periodi di transizione da precedenti trattamenti della psoriasi di una lunghezza minima definita ed è stato proibito l'uso di concomitanti terapie per la psoriasi.

Vi è quindi una mancanza di dati sull'effetto di periodi di transizione più brevi e di una terapia concomitante per la psoriasi con altre sostanze farmacologicamente attive sull'efficacia e la sicurezza di Secukinumab nella pratica clinica di routine.

Lo studio PROSPECT è stato progettato per valutare l'uso precedente e concomitante di trattamenti per la psoriasi in soggetti trattati con Secukinumab e la durata dei periodi di transizione da precedenti trattamenti a Secukinumab.

Sono state riportate le caratteristiche di base e la durata del periodo di transizione in una analisi provvisoria dei primi 805 soggetti.

PROSPECT è uno studio di 24 settimane, a coorte singola, non-interventistico. Sono stati inclusi soggetti con psoriasi da moderata a grave destinati a ricevere Secukinumab.

La maggior parte dei soggetti era di sesso maschile ( 491/796, 61.7% ), con un'età media di 47.7 anni.
Il dato PASI ( Psoriasis Area and Severity Index al basale ) era disponibile per il 92.4% ( 744/805 ) dei soggetti, e l'indice PASI medio al basale era pari a 17.5; il 93.4% ( 752/805 ) dei soggetti mostrava segni di alta gravità della malattia.

L'uso del trattamento concomitante è aumentato con il numero dei segni.

Negli ultimi 12 mesi, precedenti l'inclusione, il 10%, il 40% e il 28% dei soggetti avevano ricevuto, rispettivamente, trattamenti topici, convenzionali sistemici o biologici come ultima precedente terapia per la psoriasi, e il 22% dei soggetti non aveva ricevuto alcuna terapia per la psoriasi.

L'interruzione del precedente trattamento a causa di eventi avversi è stata alta nei soggetti con trattamento sistemico convenzionale ( 93/413, 22.5% ) rispetto al trattamento biologico ( 5/210, 2.4% ).

La durata mediana del periodo di transizione è stata di 14.0, 30.5, e 38.0 giorni, rispettivamente, per precedenti trattamenti topici, convenzionali sistemici e biologici.

In conclusione, PROSPECT è stato il primo studio a indagare l'uso precedente e concomitante di trattamenti per la psoriasi in soggetti trattati con Secukinumab in un contesto reale.
La maggior parte dei soggetti aveva un elevato carico di malattia e l'uso di un trattamento concomitante è aumentato con la gravità della malattia.
La durata del periodo di transizione dipendeva dal trattamento precedente. ( Xagena2018 )

Körber A et al, J Eur Acad Dermatol Venereol 2018; 32: 411-419

Dermo2018 Farma2018


Indietro